Viaggio nella storia di San Giovanni Rotondo – Valle dell’Inferno

La conversione di San Camillo avviene nella cosiddetta “Valle dell’Inferno”, situata lungo la strada che collega San Giovanni Rotondo a Manfredonia

Il 2 Febbraio 1575 qui passò Camillo De Lellis e folgorato dalla misericordia del Signore piangendo e pregando disse:
«Non più mondo
non più mondo
dammi tempo per riparare
o mio Signore»
(Dalla lapide commemorativa sita presso l’altare di San Camillo De Lellis)

Il giovane Camillo De Lellis, soldato di ventura e giocatore incallito, da Napoli si reca a Manfredonia per cercare fortuna, ma riducendosi di fatto a mendicare davanti la chiesa di San Domenico: è qui che un nobile del posto lo nota e gli offre lavoro come manovale per la costruzione di una nuova chiesa e del convento ad essa annesso. Quell’uomo è Antonio di Nicastro, procuratore dei frati cappuccini, ed è a lui che Camillo decide di dare fiducia accettando la proposta, nonostante remore e perplessità.

Ospite dei frati per sessanta giorni, Camillo inizia inconsapevolmente a maturare dentro di sé un sentimento d’amore per il Signore che si manifesta pienamente quando il 1 Febbraio si reca a San Giovanni Rotondo e ha un incontro profondo con il guardiano del convento, padre Angelo. Con lui il giovane discute di Dio e dell’esistenza, preparando il suo animo alla conversione.

Il 2 Febbraio del 1575 riparte alla volta di Manfredonia e, come San Paolo sulla strada di Damasco, riceve la conversione e si affida a Dio abbandonando per sempre la vita sbandata e dissoluta condotta fino a quel momento per dedicarsi completamente ai più poveri e bisognosi. La conversione di San Camillo avviene nella cosiddetta “Valle dell’Inferno”, situata lungo la strada che collega San Giovanni Rotondo a Manfredonia: luogo roccioso e suggestivo, immerso in un silenzio irreale e sacro, ideale per la meditazione e per la scoperta della storia di questa terra.

La figura di San Camillo De Lellis è fortemente legata a quella di San Pio: i due uomini sono nati nello stesso giorno dell’anno, il 25 Maggio, del 1550 San Camillo e del 1887 Padre Pio. Inoltre secondo la tradizione cappuccina, nella notte tra il 1 e il 2 Febbraio 1575, il giovane Camillo avrebbe alloggiato nella cella n. 5, in cui per anni visse San Pio. Due Santi in terra, testimoni della passione del Cristo Crocifisso: Padre Pio con le stimmate e San Camillo con le “Cinque Misericordie del Signore”, le infermità sul suo corpo che lui chiamava così.

  • Fonte
    Comune di San Giovanni Rotondo
  • Altre informazioni
    I video del progetto “Viaggio nella storia di San Giovanni Rotondo” sono stati realizzati da Nicola Massa e Leonardo Ricucci con il patrocinio del Comune di San Giovanni Rotondo.

Potrebbe interessarti

Primo piano del robot umanoide Pepper

Pepper: la robotica assistiva al servizio delle persone anziane

  • 20 Ottobre 2020

All’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza prende il via la sperimentazione del robot Pepper per facilitare il lavoro del personale medico

Medicina solidale

“Medicina solidale”: visite mediche gratuite per i poveri di San Giovanni Rotondo

  • 16 Ottobre 2020

Potranno accedere al servizio i componenti delle 120 famiglie iscritte alla Caritas interparrocchiale di San Giovanni Rotondo

Sala operatoria della Radiologia Interventistica

Sindrome della vena cava superiore. Trattata con successo per via percutanea una donna di 45 anni

  • 29 Settembre 2020

L’intervento, eseguito nell’Unità di Radiologia Interventistica, ha scongiurato gravi conseguenze dovute all’ostruzione della vena che trasporta al cuore il sangue proveniente da...

Cerca

Ottobre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2020

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta